Cos’è l’ABA?

L’ABA è l’acronimo inglese per Applied Behavior Analysis letteralmente Analisi Applicata del Comportamento. E’ una scienza applicata, un insieme di tecniche e metodi rigorosamente ancorati ai principi dell’Analisi Sperimentale del Comportamento (EAB, experimental analysis of behavior), volti al cambiamento di comportamenti socialmente significativi.  Attraverso l’osservazione studia il comportamento e in modo oggettivo identifica quale conseguenza lo mantiene in modo da modificare le condizioni alla base di quel comportamento così da poter inseguito incrementare la frequenza dei comportamenti positivi e ridurre la frequenza dei comportamenti negativi. La caratteristica fondamentale dell’ABA è quella di essere evidence-based. La sua efficacia è data dalla presenza di centinaia di procedure già testate sul campo che sono state validate scientificamente a livello internazionale e che è possibile prendere e personalizzare per avere la certezza di ottenere un miglioramento, applicandole con rigore scientifico ed effettuando un costante monitoraggio dei risultati raggiunti.

L’attenzione dell’ABA è rivolta ai comportamenti socialmente significativi (abilità scolastiche, sociali, comunicative, adattive, autonomie personali) e la riduzione di comportamenti problematici (autostimolazioni, aggressività e autolesionismo). Grazie al rigore scientifico e metodologico che la caratterizzano, ha ottenuto tantissimi successi nell’ambito della disabilità in generale e dell’autismo in particolare, per cui viene ampiamente adottata e applicata.

Un intervento ABA consiste in un programma di riabilitazione educativa personalizzato che ha origine da una attenta osservazione dei prerequisiti del bambino nel contesto in cui vive. La famiglia è parte integrante e fondamentale di un intervento ABA e la letteratura scientifica dimostra che la partecipazione attiva della famiglia favorisce e ottimizza il mantenimento dei risultati comportamentali.